Archivio‎ > ‎

Peace One Day: un giorno di pace contro la violenza

pubblicato 18 ott 2017, 11:23 da giorgia serughetti   [ aggiornato in data 18 ott 2017, 11:24 ]
“Sono fermamente convinta che aumentare la consapevolezza e l’azione comune contro la violenza domestica permetta di salvare delle vite”. Patricia Scotland, fondatrice della fondazione globale EDV (Eliminate Domestic Violence) ed ex Guardasigilli del governo laburista britannico, chiarisce con parole semplici lo spirito della Reducing Domestic Violence Coalition, lanciata nel 2012, che fa parte delle reti attive per la celebrazione del Peace Day, la giornata internazionale della pace, il 21 settembre. 
Questa data è stata stabilita con voto unanime dalle Nazioni Unite anche grazie all’azione di Peace One Day, ONG fondata nel 1999 dall’attore e regista Jeremy Gilley, nata proprio con lo scopo di adottare un appuntamento annuale dedicato alla cooperazione globale e all’azione umanitaria, nella convinzione che la forte riduzione in quel solo giorno delle azioni violente possa dare un segnale decisivo nella direzione della pacificazione delle relazioni tra nazioni e tra esseri umani. Con una mossa originale e non scontata, l’ONG di Gilley ha promosso la creazione, tra altre coalizioni globali, anche di quella dedicata dalla riduzione della violenza domestica, superando l’abitudine diffusa a distinguere il pubblico e il privato nell’azione umanitaria. 
EDV, come capofila dell’iniziativa che unisce organizzazioni e individui in ogni angolo del pianeta, promuove questo appuntamento globale come un’occasione unica per portare all’attenzione il fenomeno della violenza nelle case, esercitata specialmente su donne e bambini. 
Tra le componenti italiane della rete si trovano l’Università di Milano-Bicocca – dove è attivo un gruppo di lavoro, coordinato da Marina Calloni, per la creazione di una sede nazionale di EDV –, Be Free cooperativa sociale, One Nation Peace Fondation e le Missionarie Figlie del Calvario. I dati del 2012 confermano l’efficacia di una giornata dedicata alla non violenza in tutto il mondo: 280 milioni di persone in 198 paesi sono stati raggiunti dalle azioni di sensibilizzazione. “Stimiamo che almeno l’1-2% di coloro che hanno avuto consapevolezza della giornata della pace hanno preso a comportarsi in modo più pacifico nelle loro vite, migliorando il mondo per migliaia di altri esseri umani”, afferma il report sui risultati delle campagne dell’anno passato. 
In questo 21 settembre del 2013 Peace One Day incoraggia individui e organizzazioni a prendere l’iniziativa e realizzare azioni che riducano la violenza, lanciando il tema “Who will you make peace with?”: tu con chi farai la pace?

Video di YouTube


Comments