Home

EDV Italy è un progetto dell'Università di Milano-Bicocca che ha l'obiettivo di produrre e diffondere conoscenze sulla violenza domestica e su tutte le forme di violenza contro le donne; offrire formazione sul tema a studenti/esse, operatori/trici e professionistI/e che operano nel campo della prevenzione e del contrasto della violenza contro le donne; scambiare informazioni e buone prassi fra Italia e altri paesi, in particolare il Regno Unito.

Rapporto sul femminicidio in Italia. Una riflessione attorno ai lavori della Commissione parlamentare

pubblicato 19 nov 2018, 08:34 da giorgia serughetti   [ aggiornato in data 19 nov 2018, 08:35 ]

26 novembre 2018
ore 10:30
Rettorato, Aula Rodolfi, edificio U6, quarto piano
Università di Milano-Bicocca Piazza dell’Ateneo Nuovo 1, Milano


EDV Italy al World Forum for Democracy

pubblicato 19 nov 2018, 08:30 da giorgia serughetti   [ aggiornato in data 19 nov 2018, 08:38 ]

Marina Calloni, coordinatrice di EDV Italy Project, partecipa al World Forum for Democracy 2018, dedicato alla parità di genere e ai diritti delle donne. Il Forum si svolgerà a Strasburgo dal 19 al 21 novembre 2018.
Calloni presenterà il progetto UNIRE - Università Italiane in Rete per la “Prevenzione e la lotta alla violenza contro le donne e la violenza domestica”, ovvero per la conoscenza e l’applicazione dei principi della Convenzione del Consiglio d’Europa, detta Convenzione di Istanbul”. Progetto finanziato dal Dipartimento delle Pari Opportunità – Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Il programma del Forum https://www.coe.int/en/web/world-forum-democracy/programme-2018
Il programma del LAB 11 - How can women use the law to fight gender-based violence? https://www.coe.int/en/web/world-forum-democracy/lab-11-how-can-women-use-the-law-to-fight-gender-based-violence-

I professionisti sanitari e la rete territoriale: un approccio integrato alla violenza domestica

pubblicato 16 nov 2018, 03:12 da giorgia serughetti

22 novembre 2018
Università degli Studi di Milano-Bicocca
Dipartimento di Medicina e Chirurgia
Aula 1 Edificio U28
vi Nobel-Vedano al Lambro, Monza


Al via la nuova edizione del Corso di perfezionamento "La violenza contro le donne e i minori"

pubblicato 1 nov 2018, 13:10 da giorgia serughetti

Prende il via il 9 novembre, con 23 allieve e 6 uditrici, l'edizione 2018/2019 del Corso di perfezionamento "La violenza contro le donne e i minori: conoscere e contrastare il fenomeno".
In allegato il programma definitivo del Corso.

Criminalità femminile: storia, rappresentazione e trattamento penale di una minoranza silenziosa

pubblicato 23 ott 2018, 11:18 da giorgia serughetti

Ore 14:30
Auditorium – Edificio U12
Via Vizzola 5, Milano
L'incontro organizzato in due momenti: si apre con lo spettacolo teatrale “Benedetta” e prosegue con una tavola rotonda sul tema della criminalità femminile, nel corso della quale diversi docenti dell’Ateneo esporranno i primi risultati di un’indagine interdisciplinare avviata l’anno scorso e destinata a concludersi nel 2019.

PROGRAMMA
Ore 14.30 Spettacolo teatrale:"Benedetta"
scritto e diretto da Mimmo Sorrentino con Federica Ciminiello e Margherita Cau musiche Andrea Taroppi
Ore 16.00 Tavola rotonda: "La criminalità femminile" con la partecipazione di
Loredana Garlati, Roberta Dameno, Oriana Bink, Ana Maria Gonzalez e Lidia Autiero.
Modera: Claudia Pecorella

L'evento è a ingresso libero previa iscrizione con form on line: FORM D’ISCRIZIONE ALL’EVENTO.

Per informazioni: claudia.pecorella@unimib.it

Lo spettacolo “Benedetta” è prodotto nell'ambito del progetto "Educarsi alla libertà" e patrocinato da Teatro Incontro, Ministero della Giustizia, MiBACT, Rai Cinema, Città di Vigevano, QualityFilm, Fondazione di Piacenza e Vigevano, Fondazione Peppino Vismara, Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi

Nadia Murad premio Nobel per la Pace

pubblicato 8 ott 2018, 00:48 da giorgia serughetti

Esprimiamo grande felicità per l'attribuzione del premio Nobel per la Pace 2018 a Nadia Murad Basee Taha e Denis Mukwege, attivisti impegnati da anni contro gli stupri di guerra. 
In particolare, ci riempie di soddisfazione il riconoscimento dato a Nadia Murad, yazida sopravvissuta alla schiavitù sessuale, che a maggio del 2016 abbiamo avuto il privilegio di ospitare all'Università di Milano-Bicocca nell'ambito del Festival dei Diritti Umani (www.festivaldirittiumani.it). La registrazione della conferenza è disponibile sul nostro sito.

EDV Italy Project ha favorito anche gli incontri in Parlamento di Nadia Murad con la Sen. Valeria Fedeli (all’allora Vice Presidente del il Senato) e l’onorevole Pia Locatelli (allora presidente del Comitato Diritti Umani alla Camera dei Deputati), che hanno promosso la “Mozione per il riconoscimento del genocidio del popolo yazida, residente al confine tra Iraq e Siria e divenuto oggetto di persecuzioni, abusi e violenze da parte dei guerriglieri dello Stato Islamico”, votata all’unanimità dai due rami del Parlamento.

A ottobre del 2016, su richiesta di Nadia Murad e di Murad Ismael (presidente dell'associazione Yazda), la Rettrice dell’Università di Milano-Bicocca, Prof. Cristina Messa, ha deciso di accogliere 10 studenti yazidi, allora rifugiati in campi profughi in Iraq. A partire dall’ottobre 2016, gli studenti selezionati da Yazda hanno cominciato a frequentare corsi di italiano e di inglese, per poi decidere a quali corsi universitari iscriversi.

Dal 2 al 25 maggio 2017, l’Università di Milano-Bicocca ha ospitato la mostra "Photographs of Life in Khanke Camp", con foto realizzate da sei donne yazide rifugiate in campi dell’Iraq: Khawla Shamo, Klood Khedada, Bushra Qasim, Samia Jendo, Manal Barakat, Zina Hassan. La mostra è stata inaugurata il 2 maggio alla presenza dell’allora Ministra della Difesa, Roberta Pinotti, che ha sostenuto tale iniziativa in Iraq, nell’ambito di interventi umanitari internazionali per la protezione delle popolazioni vittime della guerra e contro le violenze perpetrate da Daesh.

Perché iscriversi al Corso di perfezionamento "La violenza contro le donne e i minori"

pubblicato 12 set 2018, 03:44 da giorgia serughetti   [ aggiornato in data 12 set 2018, 03:45 ]

Le parole delle corsiste dell'edizione 2017/2018

“Il corso è stato una palestra nella quale il processo di acquisizione delle conoscenze è avvenuto non solo in linea verticale (dalle/dai docenti), ma anche orizzontale, tra le/i partecipanti, ciascuna/o delle/i quali ha trasmesso alle/gli altre/i saperi ed esperienze di vita” (D.B.)

“Ho scoperto che stavo facendo un percorso umano e personale di riflessione, rimessa in gioco e decostruzione di quelli che non sapevo essere stereotipi culturali, sociali, educativi in cui cresciamo e che spesso si traducono, quasi come fosse una conseguenza scontata, in discriminazioni difficili da scardinare” (I.B.)

“Sono molto felice di aver partecipato, ha arricchito la mia visione sul fenomeno della violenza sulle donne” (F.F.)

“Devo dire che ‘nulla è più come prima, dopo questo corso’, grazie ad una lettura più ricca e sfaccettata del fenomeno” (L.M.)

“Ho organizzato dei microincontri con i colleghi per attivare le cellule etiche … e ho raccontato in tre ore - in spiccioli e pillole di cultura - quanto ho appreso su stereotipi, discriminazione, storia dell'emancipazione della donna e difficoltà dell'uomo a trovare una ricollocazione ‘apoterica’, senza potere e sfruttamento della remissività della donna, e concludo raccontando il protocollo di violenza di genere che ho fatto per l'azienda, che è l'insieme dei vostri semi che avete piantato nella mia zucca” (L.G.)

Iscrizioni aperte per il corso di perfezionamento "La violenza contro le donne e i minori"

pubblicato 19 ago 2018, 09:16 da giorgia serughetti   [ aggiornato in data 22 ago 2018, 03:54 ]

La violenza contro donne e minori: conoscere e contrastare il fenomeno

Il Corso ha l’obiettivo di formare con un approccio multidisciplinare le diverse figure professionali che a vario titolo si occupano di prevenire e contrastare la violenza contro le donne.
In particolare intende: formare figure professionali che possano trovare opportunità lavorative presso strutture – pubbliche e private – che a vario titolo gestiscono le politiche di prevenzione e contrasto contro la violenza o entrano in contatto con donne vittime di violenza (strutture ospedaliere, strutture del sistema socio-sanitario, servizi sociali, centri antiviolenza, case rifugio, centri donna); rafforzare le competenze di chi già svolge attività lavorative in tema di prevenzione e contrasto alla violenza.

Il corso è rivolto a laureati/e e diplomati/e universitari/e di qualsiasi disciplina.

Il bando, il regolamento e le informazioni per l'iscrizione sono disponibili all'indirizzo https://www.unimib.it/didattica/corsi-perfezionamento/corsi-perfezionamento-aa-201819/violenza-contro-donne-e-minori-conoscere-e-contrastare-fenomeno 

Le domande di iscrizione dovranno pervenire entro il 21 settembre 2018.

Di seguito è disponibile il programma del corso con indicazione dei temi delle lezioni e dei/lle docenti.

Le foto dell'evento conclusivo del corso di perfezionamento "La violenza contro le donne e i minori"

pubblicato 4 giu 2018, 02:55 da giorgia serughetti   [ aggiornato in data 4 giu 2018, 07:46 ]




"Credevo che" - Lectio Magistralis di Simonetta Agnello Hornby

pubblicato 10 mag 2018, 23:40 da giorgia serughetti


1-10 of 16